40° Comitato del Centro del Patrimonio Mondiale a Istanbul

10 - 20 luglio 2016 Istanbul Congress Centre

Il 10 luglio è stata inaugurata a Istanbul, presso l’Istanbul Congress Centre, il quarantesimo Comitato del Centro del Patrimonio Mondiale (http://whc.unesco.org/en/sessions/40com/). Per 10 giorni, fino al 20 di luglio, si discuterà dei siti che fanno attualmente parte del patrimonio mondiale dell’umanità, dei nuovi siti da inserire e di quelli in pericolo. In particolare verranno esaminate le proposte di iscrizione di 27 siti nella lista del Patrimonio Mondiale che oggi ne conta 1.031.

Il Comitato del Patrimonio Mondiale comprende i rappresentanti di 21 Stati aderenti alla Convenzione sulla protezione del patrimonio culturale e naturale mondiale e viene eletto dall'Assemblea Generale degli Stati parte della Convenzione. Gli attuali 21 Stati membri sono: Angola, Azerbaijan, Burkina Faso, Croazia, Cuba, Finlandia, Indonesia, Giamaica, Kazakistan, Kuwait, Libano, Perù, Filippine, Polonia, Portogallo, Repubblica di Corea, Tunisia, Turchia, Repubblica Unita di Tanzania, Vietnam, Zimbabwe.

Secondo la Convenzione del Patrimonio Mondiale, il mandato dei Paesi membri del Comitato è di sei anni, ma è consuetudine ridurre l’incarico a quattro anni, al fine di dare ad altri Stati la possibilità di esserne parte. Il Comitato si riunisce una volta l'anno. Le sue funzioni essenziali sono:

  • identificare, sulla base delle candidature presentate dagli Stati, beni culturali e naturali di eccezionale valore universale che devono essere protetti ai sensi della Convenzione, e di iscrivere tali proprietà nella lista del patrimonio mondiale;
  • monitorare lo stato di conservazione dei beni iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale decidere quali beni iscrivere o rimuovere dalla Lista del Patrimonio mondiale e quali indicare come in pericolo.
L’appuntamento di quest’anno è stato organizzato dall'UNESCO in collaborazione con la Turchia, con il coinvolgimento del Ministero degli Affari Esteri, il Ministero della Cultura e del Turismo, la Commissione Nazionale per l'UNESCO turco, la Municipalità metropolitana di Istanbul ed altri.

Durante i prossimi 10 giorni il Comitato esaminerà 27 proposte, di cui 9 relative a siti naturali, 14 siti culturali e 4 che combinano natura e cultura. I siti candidati dovranno dimostrare di avere un “valore universale eccezionale” (Outstanding Universal Value) tale da dover essere preservati per le generazioni future.

Per maggiori informazioni: 40°comitato del Centro del Patrimonio Mondiale a Istanbul Segui la diretta da Istanbul