Venezia e la sua Laguna Patrimonio Mondiale UNESCO

Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna

Dall’11 luglio 2016 è attiva la nuova Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio che gestisce le pratiche riferite ai beni archeologici, storico-artistici, architettonici e paesaggistici relative ai territori dei Comuni di: Campagna Lupia, Cavallino Treporti, Chioggia, Codevigo, Jesolo, Mira, Musile di Piave, Quarto d’Altino, Venezia.

La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna è un organo periferico del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo la cui azione principale consiste in custodire e promuovere l’insieme di beni di interesse archeologico, storico, architettonico e paesaggistico. Gestisce minuziosamente tutte le fasi di recupero dei beni con l’obiettivo di valorizzare e conservare il patrimonio artistico, archeologico e paesaggistico dichiarato di particolare interesse.

La Soprintendenza in seguito alla sottoscrizione dell’Atto d’Intesa 2007, è membro del “Comitato di Pilotaggio” del Sito UNESCO “Venezia e la sua Laguna”. L’ente esercita le seguenti competenze istituzionali in merito alla salvaguardia di Venezia e della Laguna: salvaguardia e tutela attraverso il controllo delle attività edilizie e di gestione del territorio (manutenzione e restauro degli immobili sottoposti a vincolo, modifiche ambientali e paesaggistiche, etc.). Inoltre tutela e valorizza beni archeologici (mobili e immobili, terrestri e subacquei) della Regione Veneto attraverso il controllo delle attività progettuali d’interesse pubblico e privato, la gestione dei musei archeologici nazionali e delle aree archeologiche.

I progetti del Piano di Gestione che coinvolgono la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio:

Per approfondimenti:

Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna

Torna Su